ANESTESIA INFORMAZIONI: ERBE MEDICINALE ED ANESTESIA
Il maestro disse ad un suo allievo: Yu, vuoi che ti dica in che cosa consiste la conoscenza? Consiste nell'essere consapevoli sia di sapere una cosa che di non saperla. Questa è la conoscenza. Confucio, I Colloqui, II, 17

HOME


LUIGI S. BRANDI
Pubblicazioni
Contatti
Informativa


INFORMAZIONI


ANESTESIA GENERALE


ANESTESIA REGIONALE


ANESTESIA LOCALE


PARTO INDOLORE


DOLORE e CHIRURGIA


ANESTESIA ed ALLERGIA


ANESTESIA e MIASTENIA


IPERTERMIA MALIGNA


ANESTESIA e PORFIRIA


ALLERGIA al LATTICE


ANESTESIA ed ERBE


COMPLICANZE in ANESTESIA


RECENSITO su:
PAGINEMEDICHE

DICA 33 MOTORE DI RICERCA



ERBE MEDICINALI ed ANESTESIA

Da un’analisi pubblicata dalla rivista scientifica JAMA, è risultato che quasi tutti i pazienti, in fase di anamnesi, non ritengono importante comunicare all'anestesista che assumono prodotti fitoterapici o naturali in genere. Questo tipo di comportamento può provocare durante l'anestesia effetti collaterali e complicanze non previste e può influire negativamente sul corso di un intervento chirurgico perché possono provocare pericolose interazioni farmacologiche o seri effetti collaterali.

  • ECHINACEA dovrebbe essere sospesa quanto prima perché potrebbe provocare reazioni allergiche, interagire con farmaci immunosoppressori o interferire col processo di guarigione delle ferite. Potenzialmente epatotossica. Inibisce l'effetto dei cortisonici
  • EFEDRA può aumentare il rischio di attacchi cardiaci o interagire con diversi farmaci. Rischio di crisi ipertensive in associazione all'ossitocina
  • AGLIO può aumentare il rischio di emorragie per interazione con farmaci anticoagulanti di tipo dicumarolico
  • GINKO BILOBA rischio di emorragie per interazione con farmaci anticoagulanti
  • GINSENG può ridurre i livelli di glicemia e inibire l'azione di sostanze anticoagulanti. In presenza di fenelzina può scatenare fenomeni psicotici di tipo maniacale. Puo indurre tachicardia e crisi ipertensive
  • KAWA KAVA (Piper methysticum) aumento dell'effetto sedativo dell'anestesia ed interazione con psicofarmaci. Aumenta il rischio di suicidi nelle sindromi depressive
  • ERBA di SAN GIOVANNI (Iperico) alterazione del metabolismo di diversi farmaci. Può prolungare l'effetto dei farmaci anestetici
  • VALERIANA aumenta l'effetto dei sedativi e di farmaci anestetici


RACCOMANDAZIONI

Attenzione ad assumere prodotti fitoterapici nel periodo che precede un intervento chirurgico! Questi possono infatti alterare la risposta all’anestesia.

Per evitare rischi, è importante sospendere l’assunzione di qualsiasi prodotto naturale almeno 2 settimane prima di essere sottoposti ad un'anestesia e, nel caso ciò non fosse possibile, comunicare comunque sempre all’anestesista tutti i tipi di sostanze che si stanno assumendo in quel periodo.


Ulteriori informazioni

© Copyright 2003-2008 Luigi Brandi. All rights reserved

Pagina aggiornata il 12-08-2008

in linea dal 22 Gennaio 2003


DOMANDE e RISPOSTE


NEWS


ALTRE UTILITA


VIDEO CLIPS ed ANESTESIA


ALTRI VIDEO CLIPS
Collegamenti a video clips nelle sezioni:
ANESTESIA e PARTO

ANESTESIA GENERALE



ANESTESIA e FUMETTI


BROCHURE